Santorini

Viaggio a Santorini : la mia esperienza, i miei consigli

on
Novembre 4, 2018

Stai programmando un viaggio a Santorini e vuoi qualche consiglio ? Sei nel posto giusto , in questo articolo troverai la mia esperienza e alcuni miei consigli che possono esserti utili per un fantastico viaggio nella meravigliosa isola dell’arcipelago delle Cicladi.

Ogni volta che mi fermo a pensare ad un viaggio dove sono stato bene mi viene sempre un po’ di nostalgia… mi succede spesso anche quando penso a Santorini. Un’ isola così piena di turismo ma nello stesso tempo così “wild”. Legata alle sue tradizioni e con spettacoli della natura unici al mondo. Come dimenticare i suoi tramonti e gli aperitivi al calar del sole.

Tramonto ad Oia

E pensare che appena arrivati questa isola non ci aveva fatto una bella impressione !!! Ma è bastato solo il tempo di ambientarci e non volevamo più andare via !! Ma partiamo dall’inizio ……

Era circa la metà di marzo quando stavamo iniziando ad organizzare le nostre vacanze estive. Eravamo in un periodo di forte lavoro e carichi di impegni, in quel momento la nostra primaria necessità era quella di staccare la mente e riposarci un po’. Iniziai a fare qualche ricerca e mi soffermai su Santorini. Ne avevo già sentito parlare ovviamente ma non conoscevo nessuno che ci fosse già stato, quindi non avevo idea da dove partire a programmare. Armato di pazienza mi sono messo a ”googlare” e a crearmi un itinerario della vacanza. Io in genere quando organizzo un viaggio mi piace cercarmi da solo il volo, l’ hotel e le varie escursioni, senza l’aiuto di una agenzia, così posso valutare le migliori offerte più convenienti per me. Amo viaggiare cercando di spendere il meno possibile ma con una buona qualità/prezzo. 🙂 Per semplificare le cose ecco qui sotto alcune delle domande che mi sono posto con Santorini e cosa ho fatto una volta arrivato la.

Di seguito troverai alcuni punti che possono esserti utili :

Da dove partire ?

  • Trova l’ aeroporto che ti e’ più comodo. Ci sono molti aeroporti con compagnie low cost che fanno voli diretti. Io per mia comodità sono partito da Venezia (VCE) e in due ore esatte siamo atterrati a Santorini. L’aeroporto di Santorini (JTR) si trova a circa 7 km da Thira (Fira) che è il capoluogo dell’isola. Il prezzo ovviamente cambia a seconda di quando si vuole partire. Io comunque ho prenotato per l’ultima settimana di agosto (alta stagione) e non mi posso lamentare; il prezzo per il volo andata e ritorno non era eccessivamente alto: (con circa 200 euro si trova benissimo un volo da sabato a sabato).
Se vuoi puoi dare un’occhiata al mio articolo riguardante i bagagli a mano delle compagnie aeree cliccando QUI. 

Lungo la caldera i bellissimi paesi di Santorini

Appena atterriamo come ci muoviamo ?

  • E qui viene il bello !! 🙂 Appena scesi dall’aereo ci siamo trovati in questo minuscolo aeroporto, con un caldo infernale e in mezzo a tantissima gente. Usciti dall’ aeroporto ci sono a disposizione molti taxi che aspettano davanti all’uscita, (attenzione troverai anche molti taxi ”abusivi”). C’e’ a disposizione una linea dell’autobus che passa circa ogni 30 minuti con fermata proprio li davanti. Se alloggi in un hotel è molto probabile che avrai un servizio taxi privato, il personale ti invierà un autista che troverai all’uscita con un cartello dove ci sarà scritto il tuo nome (prova ad informarti con l’hotel che prenoti). Se devi aspettare, appena fuori dall’aeroporto, c’è un bar ”chiosco” dove potersi rinfrescare con qualche bevanda e mangiare dei panini. Noi abbiamo scelto di prendere l’autobus che con 1 euro ci ha portati fino a Thira (Fira) dove partono altre linee per raggiungere gli altri paesi. Ad esempio, noi dovevamo raggiungere Oia che si trova a nord dell’isola, siamo saliti davanti l’aeroporto e siamo arrivati in centro Fira dove abbiamo fatto un cambio autobus e con un’ altro euro siamo arrivati fino alla fermata di Oia. Ogni corsa fatta in autobus costa 1 euro.

Dove alloggiare?

  • L’isola di Santorini è a forma di mezzaluna. Formazione presa dopo l’esplosione del vulcano avvenuto circa 3600 anni fa. Possiamo trovare la famosa Caldera (che immagino avrai già sentito parlare). La Caldera non è altro che il cratere del vulcano ora diventato bacino. La si può notare da ogni parte dell’isola ed è uno spettacolo unico. Lungo la Caldera si possono trovare le cittadine come Thira , Imerovigli , Oia , Firostefani che sono anche i paesi più suggestivi ma più lontani dalle spiaggie. Thira è in una posizione stategica perchè si trova al centro dell’isola. Si possono godere dei bellissimi tramonti e si possono raggiungere senza difficoltà le spiagge che si trovano al sud dell’isola (con i mezzi pubblici o un mezzo noleggiato come un motorino o una macchina). Oia è il paesino secondo me più pittoresco dell’isola , con le sue chiesette bianche e le cupole azzurre. E’ come vivere una cartolina di persona , immancabile una cena al tramonto o semplicemente sorseggiare un buonissimo vino al calar del sole. Imerovigli  assolutamente da vedere , ci sono sopratutto hotel ma si può raggiungere Thira anche a piedi. Qui si trova il punto più altro della Caldera. Diverso invece se volete essere più comodi per raggiungere le spiagge, in questo caso allora vi consiglierei di alloggiare a Perissa , Perivolos, Kamari. Queste località si trovano al sud dell’isola (i prezzi sono anche più bassi rispetto le altre cittadine elencate sopra).

Cosa noleggiare?

  • Ho letto in molti blog prima di partire per Santorini in cui consigliavano di noleggiare il motorino o il quod, mentre leggevo che era sconsigliato noleggiare la macchina. Io andrò contro corrente perchè ti consiglierò per mia esperienza personale invece di noleggiare proprio la macchina. Quando sono arrivato all’appart hotel in cui alloggiavo mi sono subito informato per noleggiare un motorino 125 cc. Nell’isola di Santorini ci sono moltissime salite alcune anche piuttosto ripide, quindi come minimo ci vuole un motorino 125 di cilindrata, altrimenti con un 50 cc si farebbe molta fatica in due a girare l’isola. Nel momento di scegliere ho scoperto che in Grecia per guidare un motorino 125 ci vuole la patente per la moto cosa che io purtroppo non ho. Con il quoad non sono pratico e non me la sono sentita di iniziare ad usarlo proprio in vacanza. Quindi la scelta è ricaduta per una piccola macchina, ho noleggiato una Nissan Micra. Posso ritenermi soddisfatto perchè non ho mai avuto problemi nel cercar parcheggio (anche se era l’ultima settimana di agosto) , e ho potuto girare l’isola senza difficoltà, senza prendere polvere, con la musica che più preferivo (visto che era dotata di collegamento al cellulare, quindi anche con il navigatore) e alla sera avevo un’ottima illuminazione della strada, visto che nell’isola non conoscono bene cosa sia l’illuminazione stradale !!  Il costo per noleggiare un quod in alta stagione (luglio-agosto) costa circa 35 euro al giorno, mentre la macchina che ho noleggiato io costa circa 40 euro al giorno.

Dove andare in spiaggia ?

  • Le spiagge si trovano quasi tutte a sud dell’isola.    
  • Red Beach , particolare spiaggia dalla sabbia rossa come dice appunto il nome. Per raggiungerla si deve percorrere un sentiero per circa 10 minuti abbastanza disconnesso (ho visto gente non molto pratica trovarsi in difficoltà in alcuni punti.) Potete immaginare che essendo una delle più famose spiagge di Santorini c’e’ molta affluenza di gente quindi se non si arriva presto la troverete completamente piena. Li si possono noleggiare degli sdrai e ombrelloni ma non c’e’ nessun punto di ristoro. 
  • Kamari Beach , è la spiaggia più grande di Santorini formata da sassolini lavici di colore nero. Questa spiaggia è attrezzata con ombrelloni e lettini. Nei pressi potrete trovare molti ristoranti e locali dove poter mangiare o passare la serata.
  • Perissa Beach , questa è un’altra spiaggia formata da sabbia nera di origine vulcanica. Anche qui potrete trovare nel paese vicino (Perissa come il nome della spiaggia) molti locali e ristoranti dove poter mangiare. Kamari e Perissa sono le due spiaggia più ”comode” per i moli servizi offerti e quindi anche le più frequentate.
  • White Beach , vicino alla Red Beach si trova questa stupenda spiaggia. Piccolina ma circondata da scogliere bianche che la rendono unica nel suo genere. Per arrivarci si può’ percorrere un sentiero abbastanza difficoltoso sulla montagna, oppure più comodamente salire su una delle barche che fanno avanti e indietro dalla Red Beach. Anche qui non troverete punti di ristoro.
  • Baia di Ammoudi , questa è una spiaggia rocciosa, l’unica che si trova a nord perchè circondata dalla Caldera con rocce a picco sul mare. Non è proprio una spiaggia ma proprio come lo dice il nome è una baia formata da scogliere e rocce. Io l’ho trovata per sbaglio e devo dire che anche se un po’ scomoda è stata la mia preferita. Acqua cristallina e tranquillità la contraddistinguono. Raggiungibile  lungo un percorso dalla omonima baia di Ammoudi che si trova sotto Oia. 
  • Spiaggia di Vlychada , situata sulla punta meridionale dell’isola circondata da rocce chiare e sabbia grigia. Qui il mare molte volte è mosso e diventa profondo dopo pochi metri, quindi è consigliata a gente che sa nuotare e non hai bambini

Una cosa che ho apprezzato molto nelle spiagge di Kamari e Perissa è il fatto di poter stare comodamente sui lettini e ombrelloni senza pagare l’affitto giornaliero , basta però che si consumi mangiando o bevendo nel rispettivo ristorante/bar . Molti danno una spesa minima di 10 euro ma molti che ho trovato non danno nemmeno la spesa minima. Noi comunque arrivando in spiaggia verso le 11 del mattino abbiamo sempre mangiato a pranzo nel ristorante e usufruito del servizio in spiaggia. 

 

Red Beach

 

Per concludere ecco altri piccoli consigli :

Secondo la mia esperienza ti posso dire che Santorini è un’isola molto particolare per la sua forma e la sua straordinaria Caldera. Il mio consiglio è quello di vivere l’isola non solo per le spiagge. Se cerchi solo il mare con acqua blu ci sono isole molto più adatte. Santorini devi viverla per assaporarne ogni suo pregio. Bere il buonissimo vino tipico di Santorini con una storia antichissima.( Ti consiglio assolutamente una visita al Koutsoyannopoulos Wine Museum ). Fermarti lungo la strada per goderti dei meravigliosi tramonti (i più belli che io abbia mai visto). Mangiare nei piccoli porti o nelle locande del posto con i loro piatti buonissimi. Visitare le rovine antiche delle vecchie civiltà.

Baia Ammoudi

 

 

TAGS
1 Comment
  1. Rispondi

    Tamara

    Maggio 17, 2019

    Bellissimo blog con consigli super utili 😆

LEAVE A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.